Global_European_Union.svg

Regolamenti, certificazioni e marchi di prodotto riconosciuti nella Comunità Europea

In tutta la Comunità Europea, la certificazione di prodotto è legata alla marcatura CE (vedi link).
Il marchio CE riassume la rispondenza che il prodotto deve avere a tutte le direttive a lui applicabili emesse dalla comunità (www.newapproach.org) quali ad esempio: direttiva Macchine, apparecchi elettrici in Bassa Tensione, Emc, Ped, Atex, direttiva Giocattoli, Dispositivi medicali, ….
Alcune direttive, a seconda del prodotto e della sua supposta pericolosità, prevedono il “labeling”, uniti a test di prodotto, da parte di un Ente Notificato, ma nella maggior parte dei casi si parla di un processo di marcatura del prodotto del tutto “auto-certificato” dal costruttore.
Varie agenzie si occupano a livello europeo dell’emanazione di protocolli di interscambio fra i vari paesi e mercati, fra cui la EFTA (The European Free Trade Association), mentre le norme tecniche di riferimento, sempre più spesso di derivazione ISO, sono affidate al CEN (European Comitee for Standardization) e al CEN-ELEC (European Comitee for the Elettrotechnical Standardization, equivalente elettrotecnico del CEN): successivamente le norme vengono recepite e tradotte nelle lingue dei vari paesi da parte degli enti normativi nazionali (UNI, DIN, BS, …), anche se la loro validità viene fissata dall’emanazione a livello comunitario.

CE normeNOTA: l’immagine è indicativa,  può non riportare tutti i marchi di certificazione validi nel territorio